Svilupperanno azioni di ripristino degli habitat nella Granadella

Il segretario regionale per l'ambiente e il cambiamento climatico, Fran Quesada, accompagnato dai rappresentanti della città di Jávea, ha visitato l'area di Granadella, in fase di rigenerazione dopo l'incendio sofferto a settembre di 2016.

Le azioni pianificate, attualmente in fase di offerta, riguarderanno un'area di ettari 148,62, con un budget di euro 461.951,93. Gli obiettivi principali del progetto sono di accelerare i meccanismi naturali di recupero degli habitat colpiti dal fuoco, al fine di ottenere una massa forestale con maggiore resistenza agli incendi boschivi.

Le formazioni vegetali con minore combustibilità saranno rafforzate, mentre il rischio di erosione viene mitigato e il paesaggio caratteristico di Granadella viene recuperato.

A tal fine, e sfruttando le risorse economiche disponibili nel programma operativo del Valencia 2014-2020, finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), ha sollevato l'esecuzione delle seguenti restauro assistita della copertura vegetale : densità riduzione germinati germoglio dopo il fuoco ad una densità finale di piedi 800 / ha, ridotta densità pirofite specie e soprattutto ginestre (Ulex parviflorus), rimozione di specie invasive (acacia, Mioporum, Lantana , ecc.)

Inoltre, il progetto prevede il pino di compensazione e la potatura degli adulti che è stato salvato dal 2016 fuoco, la cui crescita è bloccata dalla alta densità di alberi per ettaro, e il ripristino totale 2.857 metri cubi di muri in pietra asciutto che, oltre a ridurre i processi erosivi, favorirà la rigenerazione dell'arbusto ricco di specie endemiche.

Queste azioni completeranno le azioni di ripristino già effettuate nei due anni successivi all'incendio e nelle quali, oltre al Ministero dell'ambiente e dei cambiamenti climatici, Javea Municipio, il Ministero per la transizione ecologica, il Consiglio provinciale di Alicante, le società forestali e i gruppi di interesse che hanno partecipato alle tavole di conciliazione.

Approfittando della sua visita nella zona, Quesada ha voluto sottolineare che questa azione deve essere inquadrata in una visione a lungo termine, che riguarda l'intero spazio «Cliffs of the Navy», per il quale sono stati preparati standard di gestione che dovrebbero iniziare la loro esposizione pubblica nei prossimi giorni.

Il processo di partecipazione pubblica che inizierà presto permetterà di raccogliere tutte le proposte e suggerimenti, in modo che insieme possono avere uno strumento efficace per una migliore conservazione a lungo termine degli elementi naturali, culturali e paesaggistiche del luogo e del progresso con la compatibilità tra questa conservazione e l'attrazione turistica della zona.

Lo standard, che sarà presentato al pubblico nei prossimi giorni, valuta lo stato di conservazione attuale di habitat e specie, analizza le pressioni a cui sono sottoposti o imposta le misure necessarie, sia la regolazione e l'intervento diretto migliorare il tuo stato.

articoli correlati

Commenti su "Svilupperanno azioni per ripristinare gli habitat nella Granadella"

3 Commenti

  1. Eva:

    Ho dimenticato di raccomandare poster per tenere pulito la spiaggia è il nostro bel futuro o qualcosa del genere ... 🙂 grazie

  2. Eva:

    Mi sembra che molte auto non vengano in estate e le misure rigenerative. Penso che sarà meglio per la biodiversità marina che le barche a motore non entrino nella baia, per non parlare dell'ancora che erode molto il terreno, e gettano anche la spazzatura molte volte. Licenze Tb Deny per moto d'acqua che stressano molto al bagnante, canoe, paddle ... e anche la bella fauna marina. Grazie mille X accettare commenti

  3. Fernando:

    Vado tutti i giorni la prima ora. Dato che è una passeggiata meravigliosa, molte persone vanno, quindi tieni a mente alcuni cestini per i rifiuti. Grazie.

(Obbligatorio)

26.478
1.710
4.940
447
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.