Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

Xàbia e i festeggiamenti di Loreto vivono la loro meritata fine della festa con uno spettacolare castello piro-acquatico

17 settembre 2022 - 01: 21

Infine, e dopo la delusione vissuta la notte di giovedì scorso, 8 settembre, la baia di Xàbia è stata nuovamente illuminata. Questa notte passata, e anche se 8 giorni dopo, i festeggiamenti in onore della Vergine di Loreto hanno potuto concretizzare la tanto attesa conclusione della festa e culminare, in grande stile, nel 125° anniversario.

L'8 settembre, un errore del computer ha causato la perdita di controllo dello spettacolo e metà della polvere da sparo posizionata sulle piattaforme galleggianti è rimasta inutilizzata, lasciando le centinaia di spettatori che desideravano di più.

Questa volta, e ancora, lo sguardo e l'illusione sono stati fissati sul cielo di Xàbia. Il colore e le figure dello spettacolo pirotecnico hanno riportato allegria al pubblico.

Come già indicato dalla società responsabile di questa fine del festival (RICASA), compenserebbe i cittadini di Xàbia con un nuovo colpo e assumendo la complessa assemblea umana ed economica che la Commissione del Festival deve affrontare ogni anno, installando piattaforme acquatiche nel mezzo di la baia di beach Grava.

Lo spettacolo è stato lo stesso inizialmente previsto; una spettacolare danza di colori e suoni che hanno disegnato un sorriso sui volti del pubblico e hanno dato il tanto atteso tocco finale al 125° anniversario dei festeggiamenti in onore della Vergine di Loreto.

17 Commenti
  1. Rosa Zanon ha detto:

    Straordinario il castello acquatico dei fuochi d'artificio il venerdì. Mi dispiace che non se ne vadano
    i resti delle piattaforme… Due giorni dopo in porto.😡 (A chi potrebbe interessare) ….

    • Luis ha detto:

      Non li ritirano perché il prossimo fine settimana ne faranno un altro. Per il pre pre Halloween insieme a un evento La Calabaza Rock. Spero vi piaccia.

  2. Javea con J ha detto:

    Il venerdì si ripetono gli incendi e il sabato si chiede ai cittadini di pulire le spiagge perché non ci sono soldi per farlo se pagano le tasse...
    E intanto tutti sono molto ecologisti, ma nessuno parla dei rifiuti e dell'inquinamento degli incendi...

    • Nicole ha detto:

      Laisser nous contemplar ce spettacolo quelle splendeur c'était géant magnifique arrêtons avec la powder laissez nous vivre un peu et arrêtons de tout vouloir interdire on est pas en dictature

      • Luis ha detto:

        Ovviamente Nicole... ma per commentare in spagnolo non c'è niente, giusto?
        «Qu'ils mangent de la brioche «….molto francese Madame Nicole molto francese e molto «rivoluzionaria» il tutto innaffiato con champagne.

  3. Da Giavea ha detto:

    1º Sicuramente sono costati molto meno dei tori. 2º Le due volte che ci sono stati incendi, i ristoranti, le caffetterie e altri locali si sono riempiti fino all'orlo, generando occupazione e denaro. Preferirei vedere i fuochi d'artificio che altro.

    • Luis ha detto:

      Preferisco vedere aziende che generano lavoro stabile tutto l'anno e che non dipendono dal Turismo.

      • Da Giavea ha detto:

        Anch'io, signor Luis, ma dal 1976, quando ho conosciuto Jávea, non ho visto che la situazione delle aziende è cambiata per niente. L'ho visto per molti anni e molti partiti politici che ho visto accadere. Interessato solo al turismo purtroppo. Saluti.

        • Luis ha detto:

          Partiti politici? I partiti esistono grazie al fatto che li votiamo. Non voto la festa d'addio. La situazione dipende da noi. Basta relegare le responsabilità a chi è sempre collegato e pensa solo alle tasche. Forse dovremmo votare diversamente.

  4. Luigi Maria sinoviale ha detto:

    Farei di più, per qualsiasi cosa, non so, per Sorolla?
    Un altro poro Balenciaga
    Un altro per Chulvi, perché no.
    Mi piace vedere come si spendono i soldi per queste cose, sono molto socialista, lo stesso vale per quello.
    E poi quei soldi non appartengono a nessuno, giusto?
    Forza, continua a far festa, viva la Terreta!!!!!!

    • Javea con J ha detto:

      Prossimamente a “Sorolla era qui”: Angoli dove il pittore faceva la pipì mentre guardava i fuochi d'artificio”… vieni a vedere…. A volte penso che siamo sempre più simili ai Simpson e ai paesi che apparivano come "il paese con la noce più grande del mondo, il paese con il cavolfiore più brutto della costa... E cose del genere

  5. Luis ha detto:

    Quanto costano i castelli di fuoco come questo? Qualcuno sa?

  6. Josefa ha detto:

    muta bonico


28.803
2.034
9.411
831