Xàbia vuole rendere visitabile il vecchio rifugio antiaereo del porto

El Javea Municipio ha richiesto un finanziamento dalla Generalitat Valenciana per realizzare il rifugio antiaereo della guerra situato vicino al porto di Xàbia e che è stato riscoperto lo scorso febbraio dopo essere stato nascosto per decenni dal pennello.

Attraverso una risoluzione di sindaco, il Concistoro ha presentato questo progetto di partecipare ad una linea di sostegno per la protezione, la conservazione o il recupero dei beni del patrimonio culturale di Valencia e si trova all'interno del Programma Operativo FESR di Valencia 2014-2020.

In questo modo, il team governativo continua con l'intenzione di recuperare e diffondere il patrimonio culturale e naturale delle persone, elementi essenziali per il mantenimento di un turismo rispettoso e sostenibile. Nelle parole del sindaco, José Chulvi, arricchire l'offerta di turismo culturale e ambientale «Favorisce la destagionalizzazione promuovendo tra i cittadini la conoscenza e l'apprezzamento del territorio e della storia di Xàbia».

Questo rifugio, come tutte le manifestazioni architettoniche della guerra 1936-1939, è considerato un sito di rilevanza locale ed è incluso nel catalogo del nuovo piano generale di Xàbia (nella fase di approvazione) come una delle prove dell'architettura difensiva . Il rifugio della guerra fu costruito tra l'estate dell'anno 1938 ei primi mesi dell'1939 nella vecchia "caleta del Racó", porto storico di Xàbia.

articoli correlati

Commenti su "Xàbia vuole visitare il vecchio rifugio antiaereo del porto"

(Obbligatorio)

26.478
1.700
4.710
435
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.