Xàbia chiude il passaggio al Ponte di Triana fino a scartare ogni grave rischio strutturale

El Javea Municipio lascerà il ponte di Triana chiuso al traffico e ai passaggi pedonali fino a quando non saranno esclusi eventuali rischi strutturali gravi. Questa misura, che il sindaco ha riferito oggi pomeriggio, José Chulvi, al consiglio dei portavoce, viene assunto preventivamente e per motivi di sicurezza collettiva.

Si ricorda inoltre che la gara d'appalto per il lavoro finale del ponte procederà nel giro di pochi giorni. Tuttavia, il Consiglio Comunale sta già studiando soluzioni transitorie che possono alleviare, in parte, l'inconveniente per i vicini e che possono essere applicate al più presto.

Va ricordato che il ponte di Triana è stato gravemente danneggiato dall'alluvione di ottobre di 2007. A quel tempo, il diluvio di Gorgos strappò parte della sua cassaforma ed espose la trama che sostiene il peso del ponte. Da allora è chiuso al traffico di veicoli pesanti, come l'autobus urbano.

Le procedure per la sistemazione del ponte sono iniziate in 2011. A quel tempo si comprese che si trattava di un lavoro prioritario, sia dal punto di vista della sicurezza, sia per migliorare l'immagine della facciata costiera.

Tuttavia, accade che in quella zona convergono le competenze amministrative del Ministero dell'Ambiente, della Confederazione Idrografica di Júcar, della Generalitat e del Consiglio Comunale, il che rende difficile la sua gestione e rallenta.

Elaborazione delle opere di riforma

In 2014, il Consiglio Comunale ha commissionato uno studio tecnico per analizzare lo stato del ponte. Questo sondaggio ha proposto di demolirlo e costruirne uno nuovo da zero, con un occhio unico e più ampio. Alla luce di questo rapporto, la stesura del progetto, che è stata preparata dall'architetto e ingegnere Francisco Valiente e che, oltre a risolvere il problema di sicurezza, includeva la riqualificazione con marciapiedi che avrebbero dato continuità alla Marina spagnola.

Il lavoro è andato in gara a gennaio di 2018 per 567.000 euro. Era previsto un periodo di esecuzione di tre mesi, con l'intenzione che fosse pronto nell'estate di 2018. Le proposte di 8 sono state ricevute e, dopo un processo che è stato allungato dalla squalifica di vittime sconsiderate, la società vincitrice si è rivelata Levantina Ingeniería y Construcción. La società di costruzioni ha offerto il lavoro per 400.000 euro, rispetto al prezzo iniziale di 567.000 euro. Propone come miglioramento del progetto iniziale un intervento richiesto dal Concistoro: illuminare la ringhiera che termina la zona pedonale sul ponte.

Da lì, è stato firmato il contratto con la società e si sono tenuti incontri per ridurre al minimo i tempi di lavoro nel traffico. Alla fine, fu concordato con i commercianti di Duanes di iniziare dopo l'estate, poiché la società di costruzioni in precedenza aveva bisogno di commissionare la produzione della struttura da utilizzare.

Tuttavia, la società non è apparsa alla data concordata e ha iniziato a presentare documenti in cui affermava che il progetto non era corretto o che aveva bisogno di modifiche. Sullo sfondo c'era sempre la circostanza che il lavoro doveva essere reso più costoso.

Detto questo, il Consiglio comunale di novembre di 2018 ha avviato un fascicolo amministrativo per risolvere il contratto e, come nel caso dell'Auditorium, ha richiesto il parere del Consell Juridic Consultiu.

A maggio questo file è stato chiuso e il Concistoro ha iniziato l'intero processo per rilanciare il lavoro. Questa gara si aprirà la prossima settimana in modo che i lavori del ponte di Triana inizino il più presto possibile.

articoli correlati

Commenti su "Xàbia chiude il passaggio al Ponte di Triana fino a scartare ogni grave rischio strutturale"

1 Comentario

(Obbligatorio)

26.478
1.700
4.717
435
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.