Un totale di chili 72 di rifiuti raccolti dagli studenti del Porto di Xàbia con la campagna "Quin fàstic de plàstic" nella Playa de la Grava

72,366 chili. Questa cifra è il totale dei rifiuti raccolti dagli studenti della scuola Port de Xàbia come parte della campagna di pulizia 'Quin fàstic de plàstic'. In soli quattro giorni, la quantità di plastica, vetro, resti organici, carta e mozziconi di sigarette raccolti nell'area del beach GravaÈ allarmante. Infatti, il terzo giorno di pulizia hanno rimosso i chili di 22 di materiale da costruzione e detriti di alberi.

Tutti gli studenti della scuola hanno partecipato a questa iniziativa poiché è un impegno del centro a prendersi cura del nostro ambiente. Un obiettivo che è diventato parte del progetto della Fondazione Oceanogràfic, 'Messaggio in una bottiglia' e questo continuerà ad essere fatto nel prossimo anno scolastico.

Questa campagna di risanamento è un'azione di sensibilizzazione per il pubblico poiché il nostro ambiente e il mare in particolare contengono un alto livello di contaminazione a causa dell'incuria delle persone. Gli studenti di CEIP Porto di Xàbia iniziato questo progetto lo scorso 15 aprile con la prima giornata di pulizia in cui hanno raccolto un totale di 12,110 kg di rifiuti (plastica: kg 4,835, organica: kg 5.285, vetro: kg 8,55, carta: 305 gr e butts: 830 gr).

Il secondo giorno di pulizia nel beach Grava, ha effettuato il 6 di maggio, e in cui ha anche partecipato al più piccolo, cioè l'intero ciclo di educazione della prima infanzia Port de Xàbia, con i volontari. La quantità raccolta era di 1,845 kg di plastica, 8,815 kg di organico, 300 di vetro, 140 di carta e 170 di calcio. In totale 11,270 kg di rifiuti.

Nonostante l'iniziativa di pulire questi bambini e insegnanti scolastici sembra incredibile, che in ogni giorno continuano a raccogliere una quantità maggiore di rifiuti. Ed è così, solo 15 giorni dopo il secondo, il 20 di maggio, nella terza pulizia, il totale era di 38.805 kg. In questa occasione gli studenti della primaria Junior e volontari hanno partecipato, grazie alla vostra azione rimossi dalla vicinanza del mare: 7,265 kg kg 6,250 plastica di organici, 2,375 kg di vetro, 840 gr carta e 85 g mozziconi. Inoltre, aveva depositato sulla spiaggia, costruendo resti e rami, il che significava un totale di chili 22.

Ma l'impegno per prendersi cura dell'ambiente del centro di Port de Xàbia continua in avanti. La campagna Quin plastica fàstic ha lanciato, lunedì, 10 June, la sua ultima pulizia quest'anno scolastico. E 'stato un punto e seguito a questo lavoro che continuerà di nuovo da settembre.

Con l'ultima raccolta di rifiuti (plastica: kg 1,625, organica: kg 6,150, Vetro: 1,540 kg, gr Carta 680, 175 colillas g), la quantità totale di rifiuti rimossi durante i quattro giorni ammonta a 72,366 kg. Ora, Playa de la Grava, presenta un'immagine più pulita grazie al lavoro e al coinvolgimento del centro di Port de Xàbia e delle persone che sono venute a collaborare. Ora, la spiaggia di ghiaia respira con 72 meno chili di rifiuti umani.

Dalla scuola apprezzo la collaborazione di tutti i volontari e si prevede che dopo l'estate i cittadini abbiano avuto più consapevolezza e l'importo raccolto nei prossimi giorni abbia cifre inferiori.

articoli correlati

Commenti su "Un totale di chili 72 di rifiuti raccolti dagli studenti del Porto di Xàbia con la campagna" Quin fàstic de plàstic "nella Playa de la Grava"

4 Commenti

  1. Ai, miguelín:

    "... E così non sarà necessario gettare le cose per terra" Purtroppo Miguel, hai giustificato che le persone si comportano in modo incivile. Se vai in spiaggia non ho un bidone della spazzatura lì vicino, tieni il mozzicone di sigaretta in un tovagliolo, spento in una borsa, dove vuoi. E poi se vuoi richieste o reclami al Consiglio comunale o fare una seduta di quindici giorni. Ma non giustifichi le persone che gettano via le cose. Deplorevole.

  2. Miquel Strogoff:

    Congratulazioni, vedi se il municipio mette più bidoni in giro per la città e quindi non devi buttare le cose per terra ..

    • Erika:

      Miquel, ci sono molte cartiere, anche se, in realtà, ne mancano molte altre. Quello che mi sento di raccomandare al Consiglio comunale è quello di rivedere molti dei bidoni con un posacenere inclusa, il posacenere ha il top in metallo (buono) e il fondo in plastica (fatale), quindi se un mozzicone di sigaretta accesa gettata via, la bruciature di fondo (e talvolta anche il cestino) ed è inutile. Non so a quale mente privilegiata gli sia venuta in mente di fare un posacenere con un fondo di plastica! Mancano anche i contenitori in luoghi, ma dobbiamo riconoscere che il Comune non dà Basto per pulire tod, è impossibile da fare se molte persone incivili e, perché non dirlo, troie gettano la loro immondizia ovunque, anche se hanno un contenitore o un cestino per i misuratori 50. E non solo spazzatura: vecchi mobili, resti di opere, plastica di ogni tipo, ecc. Ecc. Come membro del gruppo netta Xàbia tra bimbetti vi posso assicurare che dopo che abbiamo fatto pulizie intorno Javea, il Comune ha lavorato attivamente la rimozione di tonnellate di rifiuti che abbiamo raccolto, che noi sinceramente vi ringraziamo. Puoi verificarlo se accedi alla pagina Facebook di questa organizzazione di volontariato. Quello che devi fare è avere educazione e civiltà e, se necessario, persone private o società che non rispettano le regole base del rispetto per gli altri. Non sarebbe necessario pulire se le persone non si sporcano!

  3. Erika:

    Congratulazioni a tutte le scuole che promuovono queste iniziative! Ero in uno dei pickup e devi vedere quanto bene hanno fatto tutti i bambini, è stato bello vederli e aiutare il più possibile con queste pulizie. Vediamo se, alla fine, le persone sono consapevoli e non buttano la plastica o la spazzatura nel mare, né in campagna o in nessuna strada. La cosa più importante è non dover raccogliere, ma non rovinare l'intero ambiente.

(Obbligatorio)

26.478
1.726
5.091
450
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.