Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

I lavoratori che hanno preso parte alla riduzione dell'orario di lavoro possono ora richiedere il loro aiuto

Può 21 da 2020 - 12: 11

La Gazzetta ufficiale della Generalitat Valenciana (DOGV) ha pubblicato la modifica del decreto per concedere aiuti diretti ai lavoratori che hanno approfittato della riduzione dell'orario di lavoro (del 50% o più) per prendersi cura dei familiari come conseguenza diretta del COVID-19 con l'obiettivo di compensare la diminuzione del reddito.

Il termine per richiedere l'aiuto è iniziato il 14 maggio e terminerà l'8 giugno. Le domande possono essere inviate tramite qualsiasi registro ufficiale ed elettronicamente sul sito Web Labora con un certificato elettronico.

Il Ministero dell'Economia sostenibile, attraverso Labora, ha proposto questa modifica dopo essere consapevole del numero di potenziali persone che beneficiano della sovvenzione, oltre a aver verificato l'esistenza di crediti necessari e sufficienti per rimuovere determinati requisiti che hanno ridotto significativamente numero totale di possibili destinatari finali.

Pertanto, tra i requisiti per poter richiedere l'aiuto, la Consell ha allentato il criterio di permanenza nella situazione di orari ridotti, richiedendo solo di mantenerlo per un mese, ed ha eliminato l'obbligo di non superare la base imponibile di 22.000 euro nella Imposta sul reddito delle persone fisiche corrispondente al 2018.

In questo modo, i requisiti per richiedere l'aiuto sono i seguenti:

a) Essere registrato nel regime generale di sicurezza sociale.
b) aver accettato la riduzione dell'orario di lavoro durante il periodo dello stato di allarme in percentuale pari o superiore al 50% e mantenere tale riduzione per almeno un mese.
c) avere il domicilio fiscale nella Comunità Valenciana.

L'importo dell'aiuto sarà di 600 euro se la riduzione dell'orario di lavoro è compresa tra l'81% e il 100%; 450 euro se la riduzione è compresa tra il 60% e l'80% e 300 euro se la riduzione è compresa tra il 50% e il 60% della giornata. In totale, Labora stanzia 3 milioni di euro in aiuti.

Labora ha abilitato l'e-mail concilia_labora@gva.es a risolvere eventuali dubbi che potrebbero sorgere in merito a questo aiuto. Allo stesso modo, un video con le informazioni più rilevanti può essere consultato sul suo canale YouTube.

Lascia un commento

    27.654
    1.823
    6.560
    542
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.