Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

Tre persone vengono indagate come presunti autori di un crimine di continuo furto nei supermercati

Febbraio 13 da 2020 - 13: 31

Agenti della Guardia Civile di Calpe, nell'ambito del Piano di prevenzione contro la criminalità esercitato nei negozi, ha arrestato tre persone che hanno rubato prodotti per un valore di 600 euro, negli stabilimenti alimentari, da un complesso commerciale in quella città .

Durante uno specifico servizio di sorveglianza che gli agenti civili stavano svolgendo lo scorso fine settimana, hanno osservato un comportamento atipico in un uomo e una donna, che andavano e venivano dai supermercati a un veicolo parcheggiato, dove un terzo li stava aspettando. Una volta scaricato tutto ciò che trasportavano, tornarono in un altro stabilimento, mentre l'autista attendeva in un atteggiamento vigile.

In una delle occasioni in cui sono tornati al veicolo, la Guardia Civile ha deciso di procedere con la loro identificazione. Nella borsa che trasportava la donna, erano nascoste, in una buca creata appositamente per questo, una moltitudine di lattine di alto valore economico. L'uomo, d'altra parte, aveva scelto di sottrarre elementi di spessore più sottile, come i casi di iberico e salmone, per poterli aderire al suo corpo in una maglia da ciclismo.

Il resto degli effetti sottratti distribuiti tra il bagagliaio e i diversi fori dei sedili sono stati trovati nella registrazione dell'auto. C'erano oltre un centinaio di articoli per alimenti e igiene, tutti marchi leader, valutati a circa 600 euro.

Queste tre persone, due uomini e una donna, tutti di nazionalità rumena di 37, 31 e 18 anni di età, sono stati indagati come presunti autori di un crimine continuo di furto e un reato di appartenenza a un gruppo criminale.

Lascia un commento

    27.412
    1.803
    5.956
    504
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.