Jávea.com | Xàbia.com
Cerca
12 June 2020 - 10: 03

La FILA Jalufos è il fondatore del Festività di mori e cristiani a Javea, grazie ad esso e soprattutto alla preoccupazione dei suoi fondatori, questi famosi festival hanno già celebrato più di 40 anni, diventando festival storici e turistici, qualcosa di impensabile nei loro inizi.

Storia

L'inizio del Filà Jalufos risale al 1978, anno in cui iniziò il suo percorso. Un gruppo di amici tra cui: Paco Ferrer, Pepe Such, Pepe Cardona, Pepe González, Paco Parrilla, Vicente Mont, Vicente Montaner, Paco Melgar, Pepe Ribes, Vicente Zaragoza, Vicente Fornés, Pepe Garcia, Pepe Mengual, ecc. si sono uniti con l'obiettivo di creare e promuovere le feste di mori e cristiani che sono state celebrate in altri comuni, ma non a Xàbia.

L'incontro per forgiare l'origine si è tenuto nei vecchi uffici del Banco de Valencia.

Il tuo nome

In quel primo incontro fu già deciso con il nome di quella che sarebbe stata la prima famiglia di mori e cristiani a Xàbia. Alcuni nomi furono proposti ma alla fine accettati '' GALUFOS (Cinghiale in arabo).

Il nome è stato proposto da Pepe Cardona perché, a quel tempo, avrebbe fatto un viaggio in Marocco per cacciare cinghiali, da qui il suo contributo al nome ed è stato apprezzato da tutti, quindi è stato approvato all'unanimità dai membri.

bandiera

La storia dello stendardo della filà Jalufos è raccontata da colui che fu parroco della Parrocchia del Mare, Don Giovanni Cella della Visitazione, che oltre ad essere sacerdote, aveva l'hobby di dipingere e disegnare. Dopo aver appreso che Filà stava pensando di realizzare lo stendardo, si offrì di realizzarlo come tela ad olio.

Don Juan Celda lo formò con due scimitarre nere con ornamenti e una corona araba. Più tardi, i membri del Filà lo montarono su un tessuto di velluto a coste tessuto di granato e supporto metallico.

Sebbene la creazione di questa tela fosse un dono di proprietà di José Cardona, uno dei fondatori, quest'ultimo, quando lasciò il Filà, non voleva portarlo via e lasciarlo in regola per la linea.

Il loro primo spettacolo

Il gruppo di amici ha cercato più componenti per creare quel primo filà. Dopo averli convocati tutti in quello che fu PUB Jaume I di Duanes de la Mar a spiegare lo scopo, molti accettarono e crearono Jalufos, il primo Mora filà composto da un totale di 14 uomini. Più tardi, e anno dopo anno, il filà è cresciuto, diventando circa 40 membri.

Nel corso degli anni, poiché all'inizio c'erano molti membri, si formarono due file di uomini, poi si formò una linea con i figli dei membri e ne seguì un'altra donna. Al momento è formato da uno degli uomini e altri da giovani e non è il più numeroso.

La prima apparizione fu alle Fiestas de la Virgen de Loreto quello stesso anno, in soli tre mesi, riuscirono a comporre tutto e approfittarono della sfilata di carri allegorici per esibirsi.

I primi componenti di questo Filà lo dicono "Solo abbiamo capito che eravamo di fronte a una festa che è arrivata a rivoluzionare. Il suo colore e la sua musica hanno sorpreso tutti, ma se aggiungessimo anche la lenta e lenta marcia di blackout, la vivacità dei costumi, le loro lance, i fucili e anche i merli, come lo spettacolo di quel tempo con i timpani, in cui il timpani li saltava alla batteria ".

La novità di un filà di Mori nella sfilata ha affascinato il pubblico.

Apparizione alle feste di San Juan

Un anno dopo, nel 1979, tornarono alla parata, ma prima delle feste patronali di Duanes, lo fecero alle feste di Les Fogueres de Sant Joan. Il primo giorno della sfilata è stato "eccezionale", l'intero pubblico era in attesa, ma a causa della sua lenta marcia, la gente non ha aspettato il passaggio dei carri allegorici, il che ha creato un problema per sfilare il giorno successivo, ma lo hanno fatto di nuovo.

L'anno seguente, nel giugno 1980, nel dubbio sul fatto di uscire per sfilare ai festeggiamenti di Fogueres, la commissione Fiestas nel quartiere di Frechinal li invitò a sfilare nei carri, assegnandoli alla parata alla fine per non ritardare la corsa, a cui Accettarono, poiché i Jalufos, avevano l'interesse di continuare a dare vita alle feste di Mori e Cristiani.

Quindi, più tardi, sono tornati per partecipare alla parata del Festival del Santo Patrono di Duanes de la Mar, dove a causa della carenza di piste nelle strade, l'accoppiamento era molto meglio e hanno sfilato ogni anno fino al 1984, insieme ad alcuni altri filà .

consolidamento

Nel 1985, il Festival dei Mori e dei Cristiani iniziò a consolidarsi come festival indipendente. In accordo con il Consiglio Comunale, fu deciso di creare un'altra festa turistica durante la stagione estiva, quindi fu deciso che sarebbe stato nel mese di luglio, intorno a San Jaime con altre file e creando il Consiglio Centrale dei Mori e Cristiani di Jávea .

In questo anno, il Filà Jalufos aumentò il numero di componenti e creò due squadre all'interno della phila, essendo la seconda squadra guidata da una donna, Nani, che da quest'anno, e per molti altri in poi, era l'unica donna che aveva capitanato una squadra di uomini a Jávea.

Kabila

Sin dal suo inizio, il Kábila o luogo di incontro del Filà Jalufos, si trovava in Avenida Jaume I, ma nel 1993, a causa della demolizione di questa infrastruttura, si trasferirono in Calle Triana, dove si trovano oggi.

E nelle sue sfilate nella città vecchia, Filà aveva il suo quartier generale in Calle Roques, precedentemente Canónigo Pajarón. Da lì sono andati a piedi alle sfilate o nei loro classici convertibili, Meharis, pieni di bandiere.

Costumi

I primi costumi furono realizzati in moresco CHANO, successivamente seguirono altri semi della stessa somiglianza, successivamente si formarono con semi chiamati NERI, mentre continuano.

Ma come abbiamo accennato in precedenza, la storia del costume "Moro Chano" arriva perché quando hanno creato il filà e sfilato a soli tre mesi dalla sua fondazione, non hanno avuto il tempo di scegliere. Una gran parte dei componenti viaggiò fino ad Alcoy, la città principale di Sant Jordi, ma non c'erano semi, quindi quello che trovarono fu quello di Moro Chano. Era un abito di stoffa spessa bianco con mantello e pantaloni (tieni presente che hanno sfilato qui in agosto).

Per l'uso quotidiano, i membri di Jalufos indossano un djellaba bianco e un berretto rosso.

Accuse del partito

capitanie

1995: Rafael Olmios Alvarez e Ana María Álvarez Ángel
2003: Rafael Olmos Álvarez e Ana Álvarez Ángel
Capitaneria 2017: Jesus de la Rocha

Hai segnalato

2003: Mercedes Olmos Alvarez
2010: Ester sindaco Such
2017: Raquel Violero

Banditore

Membro dei Filà Jalufos che sono stati proclamatori nella presentazione delle vacanze:

2012: Pepe Gonzalez Ferrer.
2013: Antonio Hernandez Herrero.

Premi Sant Jaume

2017: Nani Grill
2018: Pepe Tale

Galleria di foto e video

Lascia un commento

    28.803
    2.028
    9.411
    802