Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

Il successo "Tomorrow my Jávea" di Los Bradmis ha suonato ancora una volta come un tocco finale al suo tributo

04 dicembre 2019 - 14: 56

il Bradmis, nome formato dalle loro iniziali dei gruppi: Beatles, Rolling Stones, Animals, Dynamic Duo, Mustang, Iruñacos e Shadows, riapparsi ieri alla Casa della Cultura di Xàbia in occasione della presentazione del libro 150 anys de music ball in the Marina Alta di Toni Reig e Paco Carrió. Un volume che raccoglie la storia delle sale da ballo della regione tra cui spicca Xàbia: Moli Blanc, Caracol e Viking tra gli altri. Con questo ricordo ha reso omaggio al gruppo di successo della città, il Bradmis.

Juan Torres, Pedro Andrés e Antonio Catalá sono saliti sul palco per raccogliere una targa commemorativa data loro dal sindaco, José Chulvi, in memoria dei loro anni 50 attivi. 50 anni in cui hanno reso felici molte persone con la loro musica, canzoni che suonavano nelle diverse sale da ballo della regione e venivano persino ascoltate da persone provenienti da tutta la Spagna attraverso la radio.

Ed è quello, il Bradmis Juan Torres, Pedro Andrés, Pepe Mayor e Pepe Buigues hanno fatto un tour della geografia spagnola con i loro concerti che hanno recitato "su TVE, l'unico canale televisivo che esisteva allora", ha sottolineato il sindaco e ha anche recitato in un photonovela.

il Bradmis Erano un gruppo ben noto che cercava sempre di essere alla moda, tra i concerti degli 150 che suonavano un anno, hanno provato le ultime canzoni di successo di altri gruppi per incorporarle nel loro repertorio e, naturalmente, creando le loro canzoni tra le quali spicca: "Domani mio Jávea" y "Sale da ballo", che hanno interpretato in questo tributo emotivo.

Lascia un commento

    26.954
    1.740
    5.272
    456
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.