La scuola Vicente Tena cerca un nuovo nome

Il Consiglio scolastico del CEIP Vicente Tena ha approvato l'adesione, come altre scuole pubbliche, al cambio di nome per violazione della Legge sulla memoria storica. Vicente Tena era un uomo coinvolto nella guerra civile. Pertanto, questa settimana, il centro educativo ha avviato una raccolta di idee in cui i membri della comunità educativa contribuiscono con le loro proposte, depositando la loro opinione nell'urna installata all'ingresso della scuola.

I familiari e i bambini hanno tempo fino a novembre 11 per consegnare le loro nuove idee di nome. Una volta scaduto il termine, il Consiglio scolastico prenderà nota delle proposte, che saranno passate al Consiglio comunale e quindi al Consiglio comunale.

Da scuola si uniscono a questa iniziativa, «Perché il centro è una scuola rinnovata e insieme otteniamo la scuola che vogliamo per il 21 ° secolo».

articoli correlati

Commenti su "La scuola Vicente Tena cerca un nuovo nome"

9 Commenti

  1. Niente lime:

    I nomi delle scuole, delle strade e delle piazze, ... così come vengono messi, rimossi, cambiati, ... e non succede nulla.
    Ma in questo caso, ciò che non posso condividere sono le ragioni.
    Perché quella scuola si chiama così? Il motivo era semplicemente di avere gli ideali che aveva? Per essere da una parte o dall'altra? Se questo era il motivo, c'erano migliaia di persone che se lo meritavano.
    Non è che è stato chiamato dopo il tragico modo in cui è morto? o meglio, a causa del modo in cui è stato "ucciso" ???
    Vicente Tena fu una vittima, come molti altri di una parte e dell'altra, dei suoi ideali.
    Ma la cosa peggiore è che, da quello che vedo e nonostante il fatto che la scuola porta il suo nome, ci sono molte persone che non sono consapevoli del risultato fatale di quest'uomo, di questo vicino di questa città.
    Vicente Tena è stato ucciso da persone di questa stessa città, della sua città, che giocavano da bambini nelle stesse strade dei loro genitori, fratelli, figli, ... condividevano la vita insieme ... E proprio per questo, per non dimenticare, è perché cosa non dovrebbe cambiare il nome, ... ma sembra che sia già stato dimenticato, ...
    Non spiegherò qui le circostanze della sua morte, non è il posto. Ma incoraggio tutti, specialmente i membri della comunità scolastica, del consiglio scolastico, che vogliono cambiare nome, a esserne informati. E una volta che lo sanno, cambia il loro nome se vogliono, se pensano che sia giusto. ma sapranno che il nome che ha assunto non era a causa degli ideali che aveva, ma a causa del modo vile in cui era stato assassinato.

  2. Juanvi Mata:

    Ci sono persone che si prendono il sonno con la memoria storica. Capisco e la mia famiglia è stata testimone dell'oppressione di Franco che li ha costretti a presentare e abbandonare principi e ideali per paura di essere puniti dalla rabbia falangea e dittatoriale.
    Ma credo anche che dobbiamo perdonare e dare valore al presente e ai valori che vogliamo dare ai nostri figli.
    Il cambio di nome non apre ferite del passato, la maggior parte di noi non sapeva chi fosse Vicente Tena, crea nuove ferite e fa conoscere un risentimento inesistente fino ad oggi verso un nome, che in particolare non mi ricorda un professore falangista, Mi ricorda 80, mi ricorda giochi nel cortile, momenti insostituibili, amici di una volta.
    Se decidi di cambiare il nome e alleviare quei cuori amari per il risentimento, un server non saprà nulla di aspro, perché ognuno ha la sua verità sulla vita ... per me continueranno ad essere Vicente Tena, Jose Font, Dawn and the Nuns.

  3. Miquel:

    No Erika, il ricordo del fascismo - con cui ti senti così a tuo agio - non è stupidità. Combattere le impronte dei criminali della storia, della dittatura militare, di coloro che coltivano milioni di spagnoli, che hanno derubato le mani, condannato questo paese a ritardare, rubato i bambini, preso il controllo di ciò che era pubblico, deportato , purificato e torturato non è cosa da poco. Vediamo se studi ancora un po ', mia cara.

    • Erika:

      Miquel, perché non dici cosa hanno fatto i socialisti e i socialisti così bravi, rispettabili, affettuosi e onesti? Non mi sento a mio agio, mentre mi butti in faccia, con la presunta storia fascista, infatti, non concordo più che con la Storia autentica. In una guerra, e più in una guerra civile, tutti sono capaci di barbarie, ma non solo una delle parti. Te lo dico già, ripasso la storia, l'ho studiato a fondo. E continuo a dire che cambiare il nome di una scuola, una strada o altro, per pura vendetta, quando quella scuola - in questo caso particolare - ha problemi molto più importanti, sembra ancora stupido. Sento che non ti piace quello che dico, ma vorrei che tu dicessi anche cosa hanno fatto gli "altri", i "bravi" (secondo te, ovviamente). E poi mi rispondi. Mille Grazie

  4. Erika:

    Che stupidità! Non hanno problemi migliori da migliorare, come le perdite che questa scuola subisce in modo permanente quando piove? Per favore, dedicatevi a fare bene le cose e smettete di cambiare nome, che la presunta "memoria storica" ​​è più falsa di Giuda. Vediamo se insegnano storia a scuola (con lettere maiuscole) per davvero e non quello che hanno inventato!

(Obbligatorio)

26.478
1.713
4.952
447
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.