Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

La scuola Trenc d'Alba recita nel suo nuovo modello di patio che invita a giocare e divertirsi

Aprile 16 da 2019 - 13: 29

L'idea di un nuovo parco giochi in cui la comunità educativa del CEIP Trenc d'Alba ha lavorato da diverso tempo ha preso forma lo scorso fine settimana. Grazie alla collaborazione e all'intervento dei genitori 70 e degli studenti e insegnanti 50 del centro, il cortile della scuola del Trenc d'Alba presenta una nuova immagine.

Cucina, cabina, parete da arrampicata, ardesie, aree di sosta o piante sono alcune delle azioni che sono state svolte questa domenica con l'unico obiettivo che tutti i bambini giocano e godono, in grande stile, dell'area ricreativa attraverso la rinaturazione di questo, creando un parco giochi più verde, più inclusivo e creando legami tra la comunità.

La facoltà ritiene che sia più una zona di apprendimento, finora sottovalutata e che deve essere dotata di risorse per promuovere l'autonomia, l'immaginazione, il rispetto e la cura della natura.

E con il motto, Questo Pati Fa Tribe, il management team sottolinea che l'obiettivo è che l'area di gioco sia creativa, coeducativa e inclusiva e, naturalmente, "Che i bambini imparino attraverso il gioco e la convivenza con il resto degli studenti".

Sebbene per il momento sia stata effettuata solo la prima fase di intervento, sia le famiglie, sia gli insegnanti e gli studenti stessi sono entusiasti di continuare con questo nuovo modello in cui ci si aspetta di poter seguire il prossimo corso espandendo le aree per il tempo libero e includendo le fonti di acqua, progetto con il quale stanno già lavorando a livello comunale a Xàbia.

El proyecto 'This Pati fa tribe' sarà presentato in Consellería come un progetto di innovazione educativa per il prossimo anno scolastico 2019-20. Finora, il centro educativo ha avuto l'aiuto del collettivo Todos Juntos Jávea (materiali sussidiari), collettività Mendoza (pranzo sano nella giornata lavorativa), Javea Municipio (con il contributo dei materiali e la supervisione tecnica del progetto) e la collaborazione nel lavoro e più materiali delle famiglie del centro. Anche da aziende collaboratrici come Viveros Chorro, Juan Antonio Santacreu, Racá Xàbia e Fusteria Doroteo Marín. Inoltre, sono grati per il coinvolgimento dello xabiero, Miguel Ángel Miguel García, che ha collaborato volontariamente a realizzare una scultura con il tronco di un albero che simboleggia "Questa tribù."

Durante lo spettacolo, i consiglieri Kika Mata (Servizi) e Montse Villaverde (Educazione), sono venuti a scuola per mostrare il loro sostegno a questa iniziativa che rafforza gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'UNESCO 2030.

Lascia un commento

    28.803
    0
    9.411
    1.010