Compromís per Xàbia richiede misure di finanziamento della barca per proteggere i fondali marini e la costa

Prima della pubblicazione dei risultati dello studio Projecte Xàbia realizzato dalla Fondazione Oceanogràfic in cui hanno affermato una battuta d'arresto della posidonia nelle aree di ancoraggio, il gruppo municipale Compromís per Xàbia ha chiesto oggi, attraverso un'interrogazione scritta al team del governo, misure per proteggere il fondale marino e la costa dell'ancoraggio delle barche nelle calette di Xàbia.

Secondo il suo portavoce Juan Cardona, «Chiediamo misure dal team del governo. Se siamo veramente impegnati nel turismo sostenibile, dobbiamo capire che devono essere prese misure per proteggere i nostri siti naturali e in modo che i nostri nipoti e nipoti possano continuare a goderne in futuro ».».

Da parte sua, il sindaco della formazione Vicent Colomer Ha sottolineato che le restrizioni, i controlli o le tasse per questo tipo di attività dovrebbero essere studiati, "Dobbiamo imparare da altre aree in cui la sovrasaturazione ha influito negativamente sulla qualità dei fondali marini".

Da Comprom elogiano l'installazione di boe ecologiche, ma lo sottolineano "La contaminazione dell'acqua continua ad essere e quindi si deve fare in modo che in futuro venga data priorità al fatto che le persone possano andare in queste insenature a piedi o in kayak, il cui impatto è minimo rispetto alle barche a motore.

articoli correlati

Commenti su "Compromís per Xàbia richiede misure di finanziamento della barca per proteggere i fondali marini e la costa"

1 Comentario

*

26.478
1.693
4.550
422
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.