Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

Benitatxell salva il prestigioso premio di ricerca Puig Llorença dopo 12 anni

20 marzo 2020 - 14: 53

Dopo 12 anni, il Dipartimento di Cultura di El Poble Nou de Benitatxell, responsabile di Víctor Bisquert, salva uno dei famosi premi di ricerca della Marina Alta. Questo è il premio di ricerca Puig Llorença, che quest'anno sarà dotato di una borsa di studio di 3.000 euro. Questo premio ha lo scopo di migliorare e promuovere la conoscenza del comune, incoraggiare la diffusione della cultura ed espandere la storiografia locale.

Il concorso ammetterà opere di scienziati dei settori delle scienze sociali, ambientali e umane (storia, geografia, antropologia, archeologia, patrimonio, etnografia, filologia ...), con un'importante novità quest'anno: studi di genere. L'ambito, tuttavia, non cambia. Il centro delle indagini dovrà essere El Poble Nou de Benitatxell o la regione, nonostante nel secondo caso dovranno mantenere un rapporto tematico e documentale diretto con il comune.

I ricercatori possono partecipare individualmente o collettivamente. Il premio, che sarà scelto da una giuria esperta composta da cinque persone di riconosciuto prestigio legate al mondo della cultura e della ricerca, sarà assegnato al miglior progetto di ricerca inedito.

Le domande possono essere presentate fino al 30 luglio 2020 nel registro generale del Consiglio comunale El Poble Nou de Benitatxell, preferibilmente in formato digitale. Il concistoro si riserva il diritto di pubblicare i lavori di ricerca per un periodo massimo di due anni. Le regole del concorso possono essere consultate al seguente link: https://www.elpoblenoudebenitatxell.com/files/eve/755/es/puig-llorena-2020-bases-web.pdf

La borsa di ricerca Puig Llorença gode di un notevole prestigio ed è un punto di riferimento culturale che attraversa anche i confini della Marina Alta. Inoltre, ha portato a interessanti studi sull'architettura o sulla toponomastica. Nel 2008, con la scomparsa dell'Associazione culturale Puig Llorença, ha smesso di chiamare, ma questo 2020, con l'intenzione di salvare la memoria della città, il Dipartimento della Cultura ha ripreso.

Lascia un commento

    27.419
    1.805
    5.967
    514
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.