Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

«Prendi il vento, Cupido!»

Febbraio 14 da 2024 - 07: 09

Ebbene sì, miei cari lettori, che delusione. Fino a poco tempo fa festeggiavo - o almeno ci provavo - San Valentino in grande, credendo o considerando che l'amore avesse trionfato nella mia vita..., ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

Gli scienziati hanno messo le mani nella questione e, oggi, si scopre che l'amore non è altro che un'alterazione della chimica del corpo. Sì, lo so che puoi dirmi che da tempo si dice che l'amore è una malattia che si cura solo con il tempo o con il matrimonio, ma 'dalle parole ai fatti...'; Tuttavia, non ora.

Adesso è dimostrato con i fatti, suvvia, con esperimenti scientifici effettuati nel flusso sanguigno che rivelano l'intero flusso di dopamina, serotonina e altri 'inas' che ci rendono mezzi stronzi. Il problema è che quando si arriva con un'altra metà di stronzate come standard, allora è tutto... E anche se dicono che questo stato di imbecillità temporanea dura solo circa diciotto mesi, ne dubito fortemente. A meno che in quel breve intervallo la mistura di imbecillità non esalti quella portata dalla fabbrica "per" i resti.

In ogni caso, bisogna riconoscere che seduzione, conquista, sguardi, poesie, dichiarazioni, palpitazioni, molte vertigini alla pernice... e perfino a Cupido, poiché, di frecce, nanay, sono state fatte in un colpo solo piombare. Non ci sono frecce diverse dai neurotrasmettitori aumentati da un ormone chiamato "neurotrofina" che produce nel nostro organismo tutte le alterazioni che in precedenza abbiamo dato a quei fusti o quei pibona che ci hanno lasciato senza sensi.

E il fatto che per le strade blu delle vene si traffichino ormoni in rivoluzione può essere la migliore attenuante. Può sempre esserci un "mi dispiace, ho sbagliato e non succederà più", ricordi?

Cavolo, l'ideale, ora che togliamo il romanticismo dalla cosa, sarebbe che si tolga anche il lavoro, cioè nessuna perdita di tempo su prolegomeni che già sappiamo obbedire ad una sola causa, passiamo direttamente ai risultati e , quando vogliamo che qualcuno si innamori di noi, sai: una scatola di cioccolatini piena di 'neurotrofina' e la barca è pronta. E se il rapporto con chi si prende per il cuore o per l'inguine non funziona come dovrebbe, allora niente, uno dell'antidoto 'neutrofinel' e che glielo diano. Ciò, non importa quanto dolore sia un'esperienza, potrebbe garantire che ci siano molti che supereranno alcune esperienze.

Quindi, tra la serotonina che ci rende felici, l’ossitocina, la fiducia, e ora la neurotrofina, la passione sfrenata, da oggi, quando diciamo che c’è chimica tra una coppia, non ricorreremo a metafore.

E, naturalmente, niente sul fatto che l'amore sia cieco. L'amore, come la canzone di Las Supremas de Móstoles, è una “malattia” di tre paia di ormoni. Mai meglio detto.

Juan Legaz Palomares

1 Comentario
  1. Luis ha detto:

    Questo è quello che ti succede se festeggi feste consumistiche e credi a tutto quello che leggi su presunti "studi scientifici"... Il Vero Amore è un'altra cosa.


28.803
0
9.411
1.020