Jávea.com | Xàbia.com
Cerca

"A proposito di Fray Cristóbal Bas", di Juan Bta. Codina Bas

Può 23 da 2020 - 01: 54

Dedico questo articolo a Fina Doménech, un'insegnante che coltiva poesie come questo poeta del XNUMX ° secolo di Javi che ha dato il suo nome a Carrer En Forn per alcuni anni, non molto tempo fa e che mi ha aiutato a ripensare una poesia di Fray Cristóbal Bas. Anche a Encarna Martínez Oliveras che costruisce sonetti in modo che Vicente López-Ibor possa romperli creando un nuovo poema.

Succede che nella pubblicazione di Les Fogueres nel 1965 scrissi un testo intitolato "Glorias javienses" in cui dedicavo un paragrafo a Fray Cristóbal Bas. Successivamente Manuel Bas Carbonell a Xabiga (n. 3, 1987) e Francesc Reus i Boyd-Swan nel 2011 nei festival Patronals Mare de Déu de Loreto, pubblicarono due opere separate sulla figura di questo mercedario che visse nel XNUMX ° secolo.

Ma ora aggiungo qualcos'altro.

Abbiamo detto nella precedente collaborazione che Fray Cristóbal Bas ha partecipato alla terza questione in cui María assomigliava a una meridiana che non ha ombra. Sono stati annunciati tre premi per i partecipanti: un orologio d'argento per il primo premio, un anello per l'indice destinato al secondo premio e per il terzo premio guanti ambra, beh, Fray Cristóbal Bas ha ricevuto l'anello per l'indice che è stato assegnato
per aver raggiunto il secondo premio.

La pluripremiata poesia di Fray Cristóbal che meritava il secondo premio della terza materia è iniziata con questo gloss:

gloss
Per definire, puro orologio,
Il tuo primo punto intatto,
Sarò lì in tempo;
Bene, la stanza lo richiede.

Per tutta la sua traiettoria di vita e come poeta esperto ed elegante che cerca nuovi modi di fare poesie e di allontanarsi dai soliti canoni, svolge un esercizio di elaborazione squisita e insolita, che deve aver avuto seguaci almeno in vates da Zacatecas (Messico) che in 1727 ha dato alla stampa quelle poesie che ne compongono tre come un gioco che finì per essere banalizzato.

Bene, Fray Cristóbal Bas, nel Sacro monte Parnaso del 1687, presenta un labirinto romantico intitolato "Poesia composta da tre" e che è presentato in tre colonne. La prima colonna ha 3 sillabe, la seconda 2 e la terza 6 o 7. La lettura può essere fatta in tre modi.

Se ogni riga delle tre colonne viene letta, la presentiamo come una storia d'amore eroica di 11 o 12 sillabe, in cui le parole della prima e della seconda colonna formano il primo emistico del romanzo e la terza colonna il secondo emistico. Complessivamente 11 sillabe o più.

Se lasciamo la prima colonna e leggiamo solo la seconda e la terza, la trasformeremo in una storia d'amore castigliana o regolare, con un'arte minore di 8 sillabe: due sillabe della seconda colonna e sei della terza colonna. Se leggiamo solo la terza colonna, diventa poesia formata da testi. I tre modi di leggere la poesia danno un significato completo al testo letto.

Per leggere il testo inserito, è necessario notare che la lettera 'f' deve quasi sempre essere pronunciata come 's'.

Crediamo che lo Xavier che appare nel primo versetto si riferisca a San Francesco Saverio con il quale Fray Cristóbal Bas trovò un esempio di missionario in Oriente e al quale dedicò qualche altra composizione, come vedremo più avanti. Dobbiamo notare che Fray Cristóbal è morto a Orano e che i mercedari avevano la missione speciale della redenzione dei prigionieri, dovevano andare a piedi nudi e praticare la pensione, la povertà e l'astinenza come un ordine austero.

La fama di questo religioso trascese nel tempo e nel 1772 ne trovammo un decimo nel quotidiano curioso, storico, erudito, commerciale, civile ed economico. Dalla ricerca che abbiamo condotto in questo curioso diario, ci ha portato a incontrare l'autore di un sonetto che fino ad ora è stato considerato anonimo o attribuito ad altri poeti.

Nel diario del 3 dicembre 1772, viene fatta una breve biografia di San Francesco Saverio e si sottolinea che la più sorprendente di tutte le sue virtù fu quella di applicare la bocca e succhiare le piaghe a un povero paziente dell'Ospedale di Venezia, e lo fece per superare il disgusto e per superare se stesso. Bene, questo fatto era il testo di un gloss:

Il valore del Santo è tale
Deglutisce il disgusto malato,
E così fa schifo ad ogni piaga
Come se fosse un nido d'ape.

Il diarista racconta che questo fatto è stato chiarito in decimi da tredici mulini e che per tredici giornali avrebbe continuato a trascrivere i decimi citati, il primo è lo stesso giorno e quello che ha preso il decimo posto è stato quello di Fray Cristóbal Bas, che ha pubblicato il 15 dicembre 1772. Ma l'incredibile fatto è che dopo l'ultimo decimo il diarista scrive: “Ho trovato utile porre fine alla sua lode dando al pubblico quell'atto di contrizione che lo stesso santo (San Francesco Saverio) compose.

Questo è il sonetto "Non commuovermi, mio ​​Dio, per amarti" con cui attribuisce la paternità di questo sonetto a San Francisco Javier quando tale attribuzione è stata molto discussa.

Questo sonetto apparve a Madrid nel 1628, nel libro "La vita dello spirito", di Antonio de Rojas e appare come un testo modello nelle antologie liriche da quando Marcelino Menéndez Pelayo lo inserì nella sua antologia di Le cento migliori poesie della lingua spagnola. Questo sonetto è stato attribuito a Juan de Ávila, all'agostiniano Miguel de Guevara. Sono stati discussi la paternità di Santa Teresa de Jesús e persino Lope de Vaga o San Juan de la Cruz e anche San Ignacio de Loyola e San Francisco Javier, ma questi due sono licenziati dal momento che non esiste un lavoro poetico stimato di questi due autori.

Eppure in questo curioso diario si dice che San Francisco Javier lo abbia composto. Nel sonetto l'amore che nasce pulito e profondo è apprezzato dalla dolorosa contemplazione del martirio con cui Cristo salva l'uomo e nei due terzi l'amore per Cristo è rafforzato sopra ogni altra considerazione.

Non conosciamo gli argomenti che il diarista avrebbe avuto nel 1772 per realizzare tali notizie, né le sue fonti, ma abbiamo conosciuto questa attribuzione da Fray Cristóbal Bas.

Lascia un commento

    27.654
    1.823
    6.560
    542
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.