I giovani 150 della regione si sono divertiti al "I Gamer Weekend" di Benitatxell

La palestra del CEIP Santa María Magdalena è stata riempita lo scorso fine settimana con dozzine di giovani che si sono divertiti con le loro console e videogiochi preferiti nel I Weekend del giocatore. Intorno a 150 ragazzi e
Le ragazze di El Poble Nou de Benitatxell, Xàbia e Teulada si sono godute due pomeriggi pieni di attività, sia ricreative che didattiche.

Il recinto, abilitato con numerosi schermi e console, ha aperto i battenti venerdì alle 17: 00 ore. PS4, Xbox One e smartphone hanno affascinato i partecipanti per la maggior parte del tempo. Tra le altre attività, durante i due giorni si sono svolti i campionati Fortnite, Fifa 2020 e Brawl Star, oltre a diversi sorteggi per videogiochi, magliette e merchandising tra i partecipanti.

Cyberbullismo

La parte didattica dell'evento è arrivata sabato pomeriggio, con un discorso sul cyberbullismo. In esso, un istruttore della società organizzatrice, Realizzazione sbloccataHa spiegato ai giovani alcune linee guida da seguire in caso di sofferenza.

Innanzitutto, è importante non rispondere o cercare di vendicarsi. Quindi si consiglia di bloccare automaticamente lo stalker e salvare l'evidenza delle molestie attraverso schermate o stampe. Il passaggio successivo è segnalare questo comportamento al social network e informare un adulto di fiducia.

L'obiettivo principale di questa iniziativa era fornire alternative per il tempo libero ai giovani e incoraggiarli a giocare in comunità per evitare l'isolamento sociale, ed è stato pienamente realizzato. “L'accoglienza dei giovani è stata imbattibile. Presto si è sparsa la voce e i giovani sono arrivati ​​sia dalla nostra città che dai comuni vicini ”, ha sottolineato l'assessore alla gioventù Victor Bisquert, che ha invitato le ragazze a essere incoraggiate a partecipare alle prossime edizioni.

“Abbiamo notato una grande predominanza di ragazzi e vorremmo chiamare le ragazze per essere incoraggiate a partecipare a questo tipo di eventi. Non solo si gioca con le console, ma c'è spazio anche per i giochi mobili. Possano essere autorizzati e non vergognarsi, le porte sono aperte anche per loro ”, ha detto il sindaco.

articoli correlati

Commenti su "I giovani 150 della regione si sono goduti il ​​'I Gamer Weekend' di Benitatxell"

(Obbligatorio)

26.478
1.709
4.933
446
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.